Fotovoltaico

Calore Pompe e fotovoltaico: conviene?

Pompe di calore e fotovoltaico: conviene?

La scelta del fotovoltaico con pompe di calore è sempre più diffusa negli ultimi anni. Si tratta di un’opzione che è particolarmente conveniente per rendersi quasi completamente autosufficienti dal punto di vista energetico. Esso consente di ridurre al minimo i consumi domestici per l’elettricità e per il riscaldamento, usando un sistema ad energia solare e pompe di calore per riscaldare l’acqua. Negli ultimi anni il fotovoltaico, anche senza pompe di calore, ha avuto un successo sempre maggiore in Italia. Oggi come oggi tantissimi sono gli impianti ad energia solare sul nostro territorio, al Nord ed al Sud. Questo perché l’energia solare consente praticamente di risparmiare sulla bolletta.

L’energia viene prodotta direttamente dai pannelli fotovoltaici che consentono di rendersi almeno in parte autonomi dalla rete nazionale. Il fotovoltaico, come sappiamo, può essere ad accumulo (con batterie) o in conto scambio con la rete elettrica. Quello che conta è che la produzione energetica sia in grado di soddisfare le esigenze energetiche della famiglia. Eco-sostenibilità ed economicità sono i punti di forza del sistema ad energia solare: le pompe di calore possono aiutare a rendersi autonomi anche nella produzione del riscaldamento. 

Ma a che cosa servono le pompe di calore? Come si installano sul pompe di calore ed in che senso possono aiutare a rendersi autosufficienti dipendendo sempre di meno dalla bolletta? Scopriamolo assieme in questo articolo.

Come funzionano?

Le pompe di calore consentono di ottenere energia pulita e rinnovabile, autoprodotte. Sfruttando il principio dell’energia della terra, o geo-termica, per assicurare l’indipendenza energetica casalinga. In sostanza le pompe di calore hanno delle tubature che si insidiano nella profondità del terreno e che consentono di ottenere l’energia per il riscaldamento e raffreddamento della casa. In questo modo si ha assicurato il riscaldamento durante i mesi invernali e il raffreddamento in quelli estivi. Non solo: le pompe di calore garantiscono anche la presenza di acqua calda sanitaria per i fabbisogni quotidiani della casa, dalla cucina al bagno. Il sistema delle pompe di calore non è complesso, e funziona in maniera abbastanza semplice.

Le tubazioni sono un sistema che raggiunge il terreno ad una certa profondità, fino alle falde acquifere se sono pompe di calore acqua-acqua. Il modello terra-acqua invece raggiunge solo il terreno dove c’è una temperatura stabile di 15 gradi tutto l’anno. Il liquido che scorre nelle tube delle pompe estrae il calore dal terreno e lo porta verso il condensatore. Una volta riscaldata, l’acqua viene immessa nelle tubazioni della casa per mezzo di radiatori a pavimento o non e nei rubinetti. Quando si è nei mesi estivi, il sistema delle pompe di calore funziona a contrario. Il liquido delle tubazioni rilascia il calore dalla casa all’esterno, garantendo la temperatura fresca. 

Perché fotovoltaico e pompe di calore conviene

Il sistema delle pompe di calore, in sostanza, consente di avere a disposizione sempre acqua calda o fresca e una temperatura domestica ideale, in estate ed in inverno. Quando viene installato assieme al fotovoltaico, i vantaggi raddoppiano. In questo caso è possibile avere a disposizione sia acqua calda e fredda, riscaldamento o raffreddamento, che anche energia elettrica per la casa. I pannelli solari del fotovoltaico, infatti, consentono di poter consumare l’energia elettrica auto prodotta per mezzo della luce del sole. L’energia è sufficiente per poter alimentare sia i sistemi elettrici, i piccoli elettrodomestici, la lavatrice, la tv e via dicendo. La bolletta grazie al fotovoltaico e alle pompe di calore cala sensibilmente, una volta rientrato l’investimento. Il sistema geotermico può essere abbinate al fotovoltaico classico, quello con conto scambio dell’energia, o ad accumulo. Quest’ultimo sistema consente appunto di accumulare l’energia elettrica prodotta durante il giorno in batterie che la erogano anche nelle ore serali. In questo modo i consumi per l’elettricità possono essere costantemente abbattuti. 

L’impianto con pompe di calore si abbina al fotovoltaico. Questo estrae il calore dal terreno, traendo energia per il riscaldamento e per il raffreddamento quotidiano, senza usare caldaie a gas o climatizzatori. In questo modo grazie all’energia pulita ed alle pompe di calore è possibile garantirsi sempre un ottimo clima in casa, con il massimo del risparmio. Le pompe abbinate al fotovoltaico consentono di usare pochissima energia elettrica o caldaia, in questo modo ci si rende quasi del tutto autonomi dalla rete. I consumi diminuiscono e si usa energia pulita  a basso costo. 

I costi dell’impianto

Le pompe di calore sono un sistema conveniente, intelligente e green che consente di gestire in autonomia l’energia geotermica e di risparmiare. Tuttavia ovviamente è necessario fare anche un’analisi dei costi per capire quanto effettivamente si può risparmiare con le pompe di calore. I costi dell’impianto sono da valutare in un’ottica di investimento. Ovviamente una volta rientrato l’investimento iniziale, l’energia che si usa è al 100% naturale, pulita e gratuita perché non si utilizza quella della rete. Ma quanto costano le pompe? E se le abbiniamo al fotovoltaico? 

Il costo di un impianto di pompe di calore è di circa 800-1700 euro al kW. Per una villetta autonoma, un impianto a pompe di calore costa circa sui 15-20mila euro. Tuttavia consente di eliminare apparecchi come la caldaia a gas, se si ha un impianto ad induzione, o il condizionatore. A lungo andare quindi questo investimento rientra negli anni consentendo di usare energia pulita gratuita. Nell’arco di sette o otto anni si può cominciare a risparmiare concretamente sulle bollette del gas. Se si unisce anche il fotovoltaico, che ha un costo di circa 7mila euro per 3kW, è possibile nell’arco di pochi anni garantirsi anche l’autosufficienza energetica (o quasi) dalla rete. Insomma, le pompe di calore con fotovoltaico convengono per un investimento importante che rientra nel tempo. Inoltre si possono utilizzare le detrazioni fiscali. Lo Stato permette di accedere alle detrazioni al 50% IRPEF fino al costo di 69mila euro per l’acquisto di un impianto fotovoltaico. 

Volete sapere di più su questa soluzione per la vostra casa? Volete diventare indipendenti dal punto di vista energetico? Contattateci per un preventivo personalizzato su pompe di calore e fotovoltaico e scoprite come risparmiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.