Fotovoltaico

Energia solare: perché è la scelta conveniente per la casa

Energia solare, scelta conveniente per la casa

Di energia pulita e fonti rinnovabili oggi si parla molto sotto diversi punti di vista. Si parla dei vantaggi dell’energia pulita nei confronti dell’ambiente, soprattutto laddove l’energia da fonti rinnovabili consente un minore impatto ambientale ed allo stesso tempo permette anche di risparmiare economicamente. Il tema del risparmio economico è altresì di primaria importanza soprattutto per le famiglie, ma anche per le aziende. L’energia pulita, insomma, è un toccasana sia per l’ambiente che per il portafoglio.
Si tratta di una scelta conveniente per la casa e per l’economia in genere, in un contesto nel quale sempre più governi pensano e modulano forme di incentivo per promuovere l’utilizzo dell’energia pulita in più contesti possibili.

L’energia solare è anche vantaggiosa per la vostra famiglia. Ogni forma di energia pulita può comportare dei grossi risparmi sul portafoglio a fronte di investimenti limitati o comunque sottoposti a delle interessanti agevolazioni e detrazioni fiscali che rendono accessibili queste tecnologie ad un numero abbastanza elevato di persone. Come si ottiene e si usa l’energia solare? Si ottiene per mezzo dell’impianto fotovoltaico, che consiste in un impianto pensato per catturare le radiazioni del sole e per trasformarle in energia elettrica pulita che si usa per riscaldare la casa, illuminarla e per mille usi. Mentre le bollette del telefono raggiungono costi sempre più elevati, molte persone pensano di investire in un impianto ad energia solare in grado di dare un minimo di autosufficienza energetica a lungo termine. Ma come funziona un impianto ad energia solare?

Come funziona un impianto a energia solare?

Un impianto a energia solare consiste in un complesso di dispositivi che catturano l’energia del sole e la convertono in energia elettrica. Il funzionamento di questo tipo di impianti si basa sull’esistenza di pannelli solari, vale a dire pannelli composti da celle solari che possono avere dimensioni più o meno importanti, e che sono a base di silicio, un materiale che è molto sensibile alle radiazioni solari. Il silicio cattura le radiazioni ed attiva un processo, il c.d. processo fotovoltaico, che consente di trasformare le radiazioni in energia. All’interno dell’impianto fotovoltaico esiste anche un componente, l’inverter, il quale permette di trasformare l’energia continua in corrente alternata, che può essere usata per l’alimentazione domestica. In questo modo si ottiene un sistema perfetto.

Non solo. L’impianto ad energia solare funziona con la luce del sole, che non è sempre presente. Ecco perché durante le ore serali e notturne non è possibile ricavare energia in questo modo. Ma una soluzione c’è: si possono installare le batterie ad accumulo. Le batterie ad accumulo per energia solare sono dei prodotti che consentono di accumulare l’energia che viene convertita durante il giorno per usarla poi in orario serale e notturno. In sostanza questo sistema permette di usare l’energia che durante il giorno non viene usata. Si tratta di una soluzione perfetta, tanto per fare un esempio, per le famiglie il cui fabbisogno elettrico si concentra nelle ore serali e notturne.

I vantaggi dell’energia solare

L’energia del sole è una fonte di energia inesauribile, pulita, rinnovabile ed ecologica. Sono davvero tanti i vantaggi che sono riconnessi all’uso di questa fonte energetica, andiamo alla scoperta dei principali vantaggi della energia solare e scopriamo perché è conveniente per la casa.

L’energia solare è pulita e rinnovabile

L’energia che proviene dal sole è fonte di energia pulita e rinnovabile. Non solo: è anche inesauribile. Fino a che ci sarà il sole, ci sarà un quantitativo di energia sufficiente per tutti. Per questo motivo, senza dubbio, l’energia solare è una delle più abbondanti e disponibili presenti ad oggi sul pianeta terra. Secondo alcuni studi, lo sfruttamento dell’energia del sole potrebbe proseguire per ancora 3-4 miliardi di anni. L’enorme quantitativo di energia è sufficiente per la copertura del fabbisogno umano. Il quantitativo sufficiente è il 6% dell’energia solare in superficie, adeguata per il fabbisogno nella sua interezza.

Si tratta, inoltre, di energia pulita e quindi buona anche per l’ambiente. Per produrre l’energia fotovoltaica non è necessario inquinare come richiesto invece per fonti energetiche classiche. L’impatto ambientale della energia solare quindi è limitato solamente alla necessità di riciclare le componenti tecnologiche usate per produrre questa energia, vale a dire i pannelli solari. Ma si dà il caso che la media di riciclabilità dei pannelli si attesti attorno al 98%: una percentuale davvero molto alta che ci permette di sottolineare quanto questo sistema sia ecologico e amico dell’ambiente.
L’energia del sole è a costo zero. Non bisogna infatti estrarre carbone o minerali di vario tipo per dare vita al suo processo di produzione. Tutto quello che occorre fare è dotarsi di un impianto idoneo a convertire i raggi del sole in energia elettrica. Allo stesso tempo, si può dire che si tratta di energia auto prodotta senza bisogno di ‘intermediari’ come le grandi società elettriche. Basta installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa per avere tutto quello che serve.

Energia garantita e a bassa manutenzione

Nel corso degli anni, le tecnologie che sottostanno alla logica dell’energia solare sono andate sviluppandosi sempre di più. Quelle di oggi sono estremamente sviluppate e frutto di investimenti calibrati nel corso degli anni. La tecnologia certificata è pensata per durare ed infatti un altro grosso vantaggio dell’impianto fotovoltaico consiste nella minima manutenzione che esso richiede a fronte di un investimento tutto sommato contenuto.
L’energia solare è un investimento che richiede una manutenzione abbastanza scarsa e contenuta. Basti pensare che in linea di massima non sono richiesti interventi sull’impianto, a meno che non sorgano problemi che è spesso conveniente prevenire per mezzo di un’assicurazione o di un pacchetto manutenzione integrato.

Energia economica

Il fotovoltaico costa sempre meno. Un dato di fatto è che l’investimento economico richiesto per dotarsi di un impianto fotovoltaico è sceso considerevolmente negli ultimi anni abbattendosi circa del 90%. In questo modo, un impianto fotovoltaico da circa 3 kW – che in genere è la quantità richiesta per poter fornire di energia una famiglia – costava quasi 8-9mila euro ed oggi costa circa 5mila euro. Capiamo quindi che il fotovoltaico è sempre più a disposizione di tutti, con prezzi davvero abbattuti che lo rendono un’energia economica e conveniente. Man mano che la tecnologia migliora, probabilmente il costo dei materiali si abbatterà ancora di più e diventerà sempre più economica e conveniente. Rispetto a qualche anno fa, comunque, i prezzi del fotovoltaico sono diminuiti e non è detto che non scendano ancora in futuro. Questo sistema di produzione dell’energia elettrica diventa quindi sempre più conveniente ed economico man mano che passano gli anni, dimostrandosi come uno dei più competitivi in assoluto. Inoltre si tratta di un vero investimento sul futuro che permette di dare energia solare ed elettrica alla casa per numerosi anni.

Le detrazioni fiscali: bonus al 50%

Uno dei maggiori punti di forza del fotovoltaico consiste nella presenza di una interessante forma di detrazione fiscale, il c.d. bonus fiscale al 50%. Il bonus fiscale consiste nella possibilità che è rimessa ai privati di portare in detrazione IRPEF fino al 50% della spesa sostenuta per acquistare un impianto fotovoltaico, e fino ad un massimo di 96mila euro. La somma in questione viene suddivisa in dieci rate di uguale importo per la durata di dieci anni. In questo modo, lo Stato dimostra di investire in modo intelligente sull’energia pulita favorendo la scelta del fotovoltaico da parte delle famiglie. Si tratta di una detrazione interessante in quanto consente di rientrare con un certo anticipo nell’investimento effettuato per dotarsi dell’impianto ad energia solare.

La detrazione fiscale fino ad un massimo di 96mila euro di spesa riguarda gli impianti fotovoltaici per i privati e quindi non per le aziende, grazie al c.d. Eco Bonus. L’Eco Bonus si applica alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2019, viene rinnovato di anno in anno e riguarda le spese per realizzare un impianto fotovoltaico. Il Decreto Sviluppo del 2012 ha portato la detrazione dal 36% al 50% e il massimo di spesa da 48mila euro a 96mila euro, facendo passi avanti nell’incentivare il ricorso al fotovoltaico anche da parte delle famiglie. Tutte le opere finalizzate al risparmio energetico per la casa accedono all’Eco Bonus, che si dimostra particolarmente interessante per favorire l’investimento in energia pulita.

Come richiedere la detrazione fiscale

Come si richiede la detrazione fiscale per l’installazione di un impianto fotovoltaico? Innanzitutto per accedere al bonus è necessario non usufruire del Quinto Conto Energia. Deve trattarsi di un impianto fotovoltaico per uso domestico, e di conseguenza per la produzione di energia ad uso casalingo e non per motivi commerciali. Inoltre bisogna sapere che la quota di energia prodotta che non viene consumata deve essere venduta, o altrimenti viene immessa nella rete per usarla in altri momenti della giornata.

I documenti che bisogna conservare per poter accedere al bonus di detrazione fiscale fotovoltaico sono quelli che testimoniano l’avvenuto acquisto dell’impianto e la sua installazione; le abilitazioni amministrative o una dichiarazione sostituiva di atto di notorietà. Con questa documentazione è possibile accedere al bonus fiscale con detrazione del 50% sull’acquisto dell’impianto fotovoltaico. Non vi resta che installare l’impianto perfetto per le vostre esigenze e richiedere la detrazione fiscale per risparmiare ancora di più.

Il fotovoltaico ad accumulo

Un’altra soluzione che può risultare vantaggiosa in alcuni casi è quella delle batterie ad accumulo per fotovoltaico. La batteria per il fotovoltaico consiste in un prodotto che permette di accumulare l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico e di usarla al bisogno. Questo tipo di impianto è la soluzione perfetta nei casi in cui il fabbisogno energetico della famiglia si concentri nelle ore serali o notturne, quando la luce solare non è a disposizione. In questi casi, per evitare di dover fare affidamento al sistema elettrico, si può optare per un investimento come quello del fotovoltaico a batteria. Le batterie, che possono essere di tipi diversi, accumulano l’energia e la mettono a disposizione per usarla negli orari in cui non ci sono radiazioni solari. Il fotovoltaico ad accumulo conviene? La risposta è come sempre relativa. Un sistema di questo tipo è conveniente se il picco del consumo energetico si concentra nelle ore serali e notturne. Sarebbe anti economico avere un sistema fotovoltaico che produce energia durante il giorno se il fabbisogno del cliente è prevalentemente serale. Per evitare di dover fare affidamento alla rete elettrica, le batterie ad accumulo sono una soluzione pratica e funzionale che consente di sfruttare appeno l’impianto fotovoltaico.

Optare per il fotovoltaico è sempre vantaggioso

Abbiamo visto alcuni dei principali vantaggi che sono riconnessi all’uso dell’energia solare. Si tratta di energia pulita e quindi amica dell’ambiente, rinnovabile, garantita ed inesauribile.
I costi per l’accesso al fotovoltaico oggi come oggi sono esponenzialmente ridotti e sono ancora in discesa, di conseguenza si tratta di un investimento che è alla portata di tutti e che garantisce la possibilità di dare un taglio alla bolletta della luce e di diventare quasi autosufficienti dal punto di vista energetico.
Il solare, quindi, conviene. Il fotovoltaico consiste in uno strumento sempre più diffuso per ricavare energia da fonti sostenibili e a prezzi ormai idonei per tutti. Grazie anche al sistema delle detrazioni fiscali l’accessibilità al fotovoltaico è sempre più semplice e garantita.

Tuttavia la scelta del sistema fotovoltaico migliore per le proprie esigenze potrebbe non essere così scontata come sembra a primo acchito. Prima di optare per un tipo di impianto o un altro conviene avere un’idea delle scelte sul mercato e farsi fare qualche preventivo. Quale migliore soluzione, quindi, di rivolgersi agli esperti per poter richiedere un preventivo idoneo per le proprie esigenze? A seconda del fatto che si abiti da soli o si abbia una famiglia, a seconda del consumo energetico e delle ore dove il fabbisogno è più elevato, è possibile scegliere un modello di impianto fotovoltaico ideale per le proprie esigenze. In questo modo si può risparmiare ed evitare di optare per un modello fotovoltaico che non si confà ai propri bisogni. Noi siamo a disposizione per aiutarvi ad orientarvi nella scelta del migliore modello fotovoltaico per i vostri bisogni. Fra tanti modelli, tipologie e costi, vi aiuteremo a trovare la soluzione idonea. Siamo a disposizione per preventivi personalizzati sulla base dei vostri consumi energetici stimati e potenziali.

2 Replies to “Energia solare: perché è la scelta conveniente per la casa”

  1. […] bolletta della luce. Tuttavia per fare un investimento intelligente bisogna anche scegliere bene i pannelli fotovoltaici  ai quali fare affidamento per gli anni successivi. La scelta dei pannelli fotovoltaici però non […]

  2. […] gli elettrodomestici funzionano a corrente continua, non alternata. In questi casi è possibile risparmiare ulteriormente sull’impianto fotovoltaico  eliminando la voce di spesa dell’inverter e della sua manutenzione. Nella maggior parte dei […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.