Fotovoltaico

Pompe di calore fotovoltaico: quando sceglierlo?

Pompe di calore fotovoltaico

Chiunque pensa sempre alla possibilità di migliorare la qualificazione energetica della propria abitazione, ed in questi casi il fotovoltaico con pompe di calore può essere una soluzione. Non si tratta di un tipo di impianto fotovoltaico del quale si parla molto, ma può esser efficiente per ottenere acqua sanitaria calda ed energia elettrica per la casa, abbassando i costi fissi delle bollette.

Il fotovoltaico con pompe di calore è una tecnologia sulla quale puntare per migliorare la qualificazione energetica della propria casa. Inoltre è energia pulita che proviene dal sole, e come tale amica dell’ambiente. Il vantaggio del fotovoltaico in genere è quello di abbassare la spesa per la produzione di corrente elettrica grazie all’autoconsumo. Esistono due tipi di impianti a luce solare: quello standard, che produce energia solamente nelle ore diurne. Poi quello con accumulo, dotato di batterie che consentono di immagazzinare l’energia prodotta e non usata durante il giorno e la rendono disponibile nelle ore della notte. L’80% dell’energia necessaria, in questi casi, viene prodotta in autoconsumo. Si tratta di una percentuale assai più alta di quella che si produce con il fotovoltaico standard, attorno al 35%. Ma che cosa sono invece le pompe di calore? Il fotovoltaico con pompe di calore quando è una soluzione conveniente per la casa? Scopriamolo assieme.

Pompe di calore: cosa sono?

Il sistema a pompe di calore è un mezzo ecologico che consente di ottenere il riscaldamento e raffreddamento della casa usando fonti naturali. Consuma poca energia ma ne produce di più. Si tratta di una macchina che produce calore mantenendo un risparmio energetico assai elevato e che consente di produrre in autoconsumo buona parte dell’energia necessaria per scaldare la casa. La stima di decrescita della bolletta con il fotovoltaico con pompe di calore si attesta attorno al 60%.

Le pompe di calore possono essere classiche, prelevando energia dall’aria o dal calore della terra, o ibride o elettriche, con diversi generatori di calore a gas ed elettricità.

Il fotovoltaico con pompe di calore: mi conviene?

Il fotovoltaico con pompe di calore può essere una soluzione efficiente per ottenere il riscaldamento della casa ed il suo raffreddamento tagliando la bolletta.

Infatti il fotovoltaico aiuta a tagliare la bolletta dell’energia, come sappiamo, producendo corrente elettrica dalla luce del sole. Le pompe di calore usano invece fonti energetiche esterne, come quella del vento, per raffreddare e riscaldare la casa. Insomma, se volete abbattere non solo la bolletta dell’elettricità ma anche quella del gas, un sistema di questo tipo può aiutarvi. Il risparmio è soprattutto nel caso in cui si ristrutturi la casa per rinnovarla rendendola al 100% elettrica, in questo caso si potrà sfruttare al massimo tutta la potenza del fotovoltaico e anche delle pompe di calore, riducendo al minimo la dipendenza dal gestore.

Non solo. Il fotovoltaico con pompe di calore è anche un sistema estremamente amico dell’ambiente, aiuta ad inquinare di meno. In un contesto nel quale si parla sempre più spesso dei vantaggi dell’energia pulita, questo sistema aiuta ad usare fonti pulite di energia sia per la produzione di elettricità che per la produzione di calore. Insomma, la casa diventa quasi completamente autosufficiente e grazie all’energia green. Si tratta quindi di un sistema alternativo, amico della natura, per climatizzare, illuminare e riscaldare la casa e l’acqua cercando di evitare le tradizionali fonti energetiche inquinanti. La quantità di Co2 immessa nell’ambiente da parte di questo sistema è ampiamente trascurabile rispetto ad un sistema elettrico e di calore tradizionale.

Vantaggi del fotovoltaico

Uno dei grossi vantaggi di installare un sistema di questo tipo consiste nella possibilità di accedere a delle agevolazioni fiscali non di poco conto. Esse sono:

  • la detrazione per riqualificazione energetica. Come sappiamo, il fotovoltaico gode di una grossa agevolazione fiscale. Chi fa costruire un impianto fotovoltaico per uso residenziale ha diritto alla detrazione al 50% IRPEF sulle spese sostenute fino ad un massimo di 96mila euro. Si tratta di un rimborso da chiedere durante la compilazione della dichiarazione dei redditi e consente di ricevere il rimborso fiscale per dieci anni in dieci rate di uguale valore.
  • Conto termico. Si tratta di un’agevolazione che è meno nota rispetto a quelle che spettano al fotovoltaico. Questa agevolazione viene corrisposta a chi sostituisce un impianto di riscaldamento con uno più efficiente. Il contributo economico dipende anche dalla quantità di calore prodotta dal nuovo impianto e dal luogo in cui si vive, e viene rimborsata una somma di denaro anche ingente.
  • Scambio sul posto. Come sappiamo il sistema fotovoltaico tradizionale consente di vendere l’energia prodotta in più dal sistema fotovoltaico al gestore della rete. Per ogni kW di energia prodotta e rimesso in rete viene riconosciuto al proprietario un piccolo contributo di scambio da parte del GSE.
  • Aumenti il valore della casa. Già l’installazione di un impianto fotovoltaico è un intervento di riqualificazione energetica che fa salire la classe energetica della casa. Abbinato alla pompa di calore consiste in un investimento che aiuta ad aumentare il valore della tua abitazione.

Il fotovoltaico e pompa di calore: un’accoppiata che vale

L’abbinamento fra un sistema fotovoltaico e la pompa di calore è quindi uno dei metodi migliori per raggiungere la riqualificazione energetica della casa. In questo modo è possibile rendere la casa quasi indipendente dal punto di vista energetico ed abbassare drasticamente i costi della bolletta non solo per l’energia elettrica ma anche per gas e riscaldamento.

La pompa di calore viene connessa ai pannelli fotovoltaici, in modo che i pannelli coprono i consumi della pompa di calore scaldando l’acqua di casa. In questo modo è possibile sfruttare l’energia pulita del sole per poter avere acqua calda e riscaldamento. Non solo: se si opta per il fotovoltaico ad accumulo è anche possibile, in questo modo, garantirsi più energia elettrica per le ore serali e notturne se sono quelle di maggiore consumo. Insomma, se volete rendere la vostra casa autonoma dal punto di vista energetico e puntate su un investimento che vi renda risparmi grandi negli anni, questa è una soluzione. Contattateci per maggiori informazioni sul fotovoltaico con pompa di calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.